Praline ai Fichi Secchi (energetiche)

Questi dolcetti sono davvero eccezionali e non richiedono cottura. Con soli pochi ingredienti otterrete delle praline super gustose ma soprattutto energetiche, ottime come smorza-fame o per recuperare velocemente le forze. Una ricetta sana e leggera, senza zuccheri aggiunti se non quelli naturali contenuti nella frutta. Inoltre potete personalizzare la ricetta sostituendo o aggiungendo la frutta secca che più preferite: nocciole, pistacchi, arachidi, noci pecan, ecc. A completare questa prelibatezza sono le scaglie di cocco, conferendo un gusto raffinato ed autentico.

Ingredienti per circa 15 praline:

  • 150 gr di fichi secchi (potete trovarli già pronti in confezione chiusa)
  • 75 gr di noci (sgusciate)
  • 75 gr di mandorle (già pelate)
  • 1 cucchiaio di olio di cocco (oppure in alternativa potete usare il burro di arachidi, l’importante è che sia 100% arachidi)
  • scaglie di cocco q.b. per cospargerle

Preparazione:

Iniziate col tritare finemente la frutta secca. Quindi in un tritatutto inserite le mandorle e le noci ed iniziate a tritarle fino ad ottenere una consistenza sabbiosa.

Aggiungeteci i fichi e l’olio di cocco (o burro di arachidi) e continuate a tritare il tutto fino ad ottenere un composto omogeneo e malleabile.

Il composto risulterà appiccicoso ma ciò è normale.

Prendete con le mani un pò di composto, strizzatelo leggermente per compattarlo e formate una pallina. Passate la pallina nelle scaglie di cocco ed ecco fatto.

Potete conservarle in frigorifero per circa due settimane, all’interno di un contenitore ermetico. E’ possibile anche congelarle fino ad un massimo di 5 mesi. Ricordate solo che nel caso del congelamento consiglio di toglierle almeno due ore prima di gustarle.

Alla prossima.
Charles




Il Salame di Cioccolato “light” (senza zucchero, uova, burro e glutine)

Una sorprendente ricetta scoperta per caso e che mi ha davvero sbalordito. Avete mai pensato di realizzare uno dei dolci più conosciuti e gettonati ma senza l’uso del burro, dello zucchero, delle uova e della farina?
Il Salame di Cioccolato è sempre stato un dolce che va mangiato con la giusta dose, proprio per il suo alto apporto di latticini e grassi saturi, almeno per quanto riguardano le versioni classiche. La ricetta che sto per proporvi è super semplice e richiede pochissimo tempo. Posso garantirvi che il risultato è sorprendente, ottenendo un Salame di Cioccolato davvero delizioso! Provatela per credermi.

Ingredienti:

  • 150 gr di biscotti secchi Oro Saiwa senza zuccheri (oppure potete utilizzare Novellino della Campiello senza zuccheri aggiunti)
  • 150 gr di cioccolato fondente 99% cacao
  • 20 gr di mandorle affettate sottili (oppure tritate grossolanamente)
  • 60 gr di proteine del latte in polvere al cioccolato (nel mio caso ho utilizzato “Whey protein al cioccolato” della Foodspring)
  • 20 gr di cacao amaro in polvere
  • 20 gr di olio di cocco
  • 80 ml di latte di mandorla

Preparazione:

Per prima cosa spezzettate il cioccolato e fatelo fondere a bagnomaria assieme all’olio di cocco fino ad ottenere un composto ben amalgamato.

Sminuzzate i biscotti (ma senza sbriciolarli troppo) e versateli in una ciotola capiente. Aggiungeteci tutti gli altri ingredienti e mescolate.

Aggiungeteci il cioccolato fuso ed iniziate ad impastare il tutto aiutandovi con una cucchiaio.

Ad un certo punto dovrete utilizzare le mani per formare il salame. Nel mio caso ho realizzato due salami da circa 15-16 cm l’uno ma potete benissimo farne uno più lungo e cicciotto.

Stendete quindi della carta d’alluminio sul piano di lavoro e al centro mettete il composto dandogli la forma di un salame. Avvolgetelo nella carta d’alluminio e chiudete le due estremità.

Il Salame andrà lasciato riposare fuori dal frigorifero per almeno due ore prima di servirlo. Se lo mettete nel frigorifero rischiate di ottenere un salame troppo duro da affettare. Dati gli ingredienti e la sua composizione non ha bisogno di essere tenuto in frigorifero!

A mio avviso questo è uno dei Salami al Cioccolato più buono che abbia mai mangiato e non mi appesantisce. Per chi ama i liquori, ma senza esagerare nel gusto, può inserirci un cucchiaino di buon Rhum nell’impasto, oppure dei pistacchi.

Alla prossima.
Charles




Torta di Carote senza Burro ne Zucchero

Come oramai ben sapete adoro le torte alle carote e mi capita di farle spesso, specialmente la mia ricetta personale e che ebbe un gran successo dopo che andai in onda sul programma televisivo “The Sweetman” realizzandola a fianco del grande M° Iginio Massari e che ricordo con grande affetto.
Questa versione “light” non prevede l’uso dello zucchero e del burro ed è quindi l’ideale per chi non vuole appesantirsi gustandosi una squisita ed aromatica fetta di torta alle carote.

Gli ingredienti che vi indicherò sono per uno stampo a cerniera del diametro di 20-23 cm ma potete anche utilizzare uno stampo più largo da 30 cm (come nel mio caso) ottenendo così una torta più bassa.

Ingredienti:

  • 300 gr di carote lavate, spellate e tritate finemente
  • 50 gr di farina integrale
  • 250 gr di farina di nocciole (oppure di mandorle)
  • 4 uova (da dividere i rossi dai bianchi)
  • 100 gr di stevia (io ho utilizzato quello della Misura 0 calorie)
  • la scorza grattugiata di un limone biologico
  • un pizzico di sale
  • un cucchiaino di cannella
  • una bustina di lievito per dolci

Preparazione:

Tritate finemente le carote e mettete da parte.

Prendete le uova e dividete i rossi dai bianchi in due ciotole distinte. Montate i rossi con lo stevia fino a spumare. Ora aggiungeteci la scorza del limone e mescolate.

Aggiungete al composto spumato le carote, la farina integrale, la farina di nocciole (o mandorle), la cannella ed il lievito setacciato. Mescolate con cura. Noterete che il composto risulterà sbriciolato ed asciutto ma ciò è normale.

Montate gli albumi a neve ferma ed aggiungeteli al composto. Mescolate con un spatola e con movimenti delicati, dal basso verso l’alto.

Prendete il vostro stampo che avrete rivestito con della carta forno, oppure potete ungerlo leggermente con dell’olio di semi ed infarinato con la farina integrale o di mais super fina. Versateci il composto e livellatelo.

Cuocete la torta in forno statico e preriscaldato a 180° C per circa 30 minuti. Trascorso il tempo di cottura, toglietela dal forno e fatela raffreddare prima di estrarla dallo stampo.

Per una versione più golosa potete tagliarla in due e farcirla con una deliziosa confettura alle mele senza zucchero (potete trovare la ricetta QUI) oppure con una qualsiasi altra marmellata senza zuccheri aggiunti (tipo quella della Hero).

Alla prossima ricetta.
Charles




Crostata Integrale senza Burro ne Zucchero

Per chi fosse alla ricerca di una ricetta davvero particolare ma soprattutto leggera e più digeribile, eccola qui per voi. Una pasta frolla salutare e veloce da realizzare, integrale e senza l’uso del burro e dello zucchero. Con questa pasta frolla potete realizzare delle semplici crostate oppure dei biscotti ripieni o non. E’ una frolla che si tira bene e tende a rimanere compatta. La particolarità di questa versione è la presenza dello yogurt greco e dell’olio di cocco.

Ingredienti per una crostata del Ø 20 cm:

  • 100 gr di farina integrale
  • 100 gr di farina d’avena
  • 1 uovo intero + 1 tuorlo
  • 50 gr di yogurt greco (da 0 o 2% di grassi)
  • 30 gr di olio di cocco
  • 30 gr di miele d’acacia (se desiderate una frolla più dolce potete aggiungere anche un cucchiaio di sciroppo d’acero)
  • 2 gr di lievito per dolci
  • scorza grattugiata di un limone biologico

Per la farcitura: nel mio caso ho utilizzato la confettura alle mele senza zucchero (trovate la mia ricetta QUI)

Preparazione:

Per prima cosa in una ciotola capiente versate l’uovo, il tuorlo, lo yogurt, il miele, la scorza del limone e l’olio di cocco e mescolate per bene amalgamandoli.

Strano vero vedere lo yogurt in una frolla? 🙂

A parte mischiate la farina integrale con quella d’avena ed il lievito setacciato.

Versate le polveri sul composto di prima ed iniziate ad impastare con le mani fino ad ottenere una pasta compatta. Avvolgetela in una pellicola trasparente e lasciatela riposare in frigorifero per 20 minuti.

Trascorso il tempo del riposo potete stendere la pasta e creare la base della crostata (tenete sempre da parte un poco di pasta per le strisce). Farcite e rivestitela con delle strisce di pasta. In alternativa alla crostata potete realizzare dei graziosi biscotti.

Per la cottura: in forno statico e preriscaldato a 180° C per circa 15-20 minuti.

Una volta tolta dal forno lasciatela raffreddare prima di servirla.

Come vedete rimane abbastanza stabile, non tende a deformarsi ne a creare bolle antiestetiche. Il giorno dopo è ancora più buona!

Buon appetito!
Charles




La Confettura di Mele (senza zucchero)

Ultimamente mi sto interessando alla preparazione di marmellate e confetture senza l’uso dello zucchero o per lo meno limitandone il suo consumo. La ricetta che sto per proporvi è per preparare una deliziosa e leggera confettura di mele che potrà essere utilizzata come farcitura in crostate oppure come ripieno in semplici biscotti. Rimane comunque di consistenza molle (cioè non tende a gelificarsi) ma durante poi la cottura (nel caso per l’appunto di una crostata) si asciuga meglio. Ad ogni modo questa tipologia di preparazione vi garantisce di preservare il gusto autentico e l’aroma naturale delle mele.

Ingredienti per due vasetti grandi:

  • 2 kg di mele (lavate, sbucciate e private del torsolo)
  • mezzo limone biologico (il suo succo)
  • 1 cucchiaino di cannella
  • 1 bicchiere d’acqua

Preparazione:

Mettete le mele tagliate a pezzettini in una pentola capiente. Aggiungeteci il succo del limone, l’acqua e la cannella. Chiudete con il coperchio e lasciate riposare per almeno 1 ora.

Lasciare riposare 1 ora con coperchio

Trascorsa l’ora mescolate ed accedere il fuoco a fiamma media. Fate cuocere le mele con coperchio per almeno 45 minuti, girando di tanto in tanto.

Verso gli ultimi minuti di cottura, girate e mescolate utilizzando una frusta, che in questo modo vi consentirà di ottenere una polpa più concentrata ed omogenea.

Spegnete il fuoco e versate la confettura dentro i vasetti che avrete già lavato ed asciugato per bene. Chiudete bene e capovolgeteli. Copriteli con dei panni e lasciate riposare al buio per un’intera giornata.

Ricordate di coprire i barattoli con dei panni e di lasciarli al buio per almeno un giorno

La confettura è pronta e si conserva per 3 mesi. Se aperta andrà tenuta in frigorifero e consumata entro una settimana al massimo.




Biscotti alla Banana con Burro di Arachidi, Fiocchi d’Avena e Cioccolato

Ecco un’altra ricetta salutare per preparare dei leggeri biscotti low carb senza bisogno di farina, uova, zucchero e burro. Difatti vi bastano solo delle banane mature, dei fiocchi d’avena, delle gocce di cioccolato extra fondente ed un ottimo e naturale burro di arachidi (100% arachidi).

Ingredienti:

  • 200 gr di banane mature
  • 200 gr di fiocchi d’avena
  • 25 gr di riso soffiato (al naturale)
  • 125 gr di burro di arachidi (100% naturale)
  • 2 cucchiai di sciroppo d’acero (oppure potete utilizzare il miele)
  • un cucchiaino di estratto aroma vaniglia
  • 45 gr di gocce di cioccolato extra fondente
  • un pizzico di sale

Preparazione:

Mettete in una ciotola capiente le banane sbucciate e con una forchetta schiacciatele fino a ridurle in polpa.

Aggiungeteci tutti gli altri ingredienti e mescolate fino ad ottenere un composto omogeneo.

Rivestite una teglia con della carta forno, prendete un pò di impasto che risulterà appiccicoso (meglio se vi aiutate con un cucchiaio o con il porzionatore del gelato) e formate delle palline che andrete poi ad appiattire leggermente.

Cuocete i biscotti in forno statico e preriscaldato a 170° C per circa 15 minuti. Mi raccomando non eccedete nei tempi di cottura!

Lasciateli raffreddare prima di servirli.

Charles