Birthday Cake with Teddy Bears #1

In questo breve articolo vi mostro un’altra idea per la festa di compleanno dei più piccoli utilizzando gli orsacchiotti in pasta di zucchero.

Di seguito vi elenco i link per indirizzarvi alle ricette per realizzarla (ovviamente nel mio ricettario potete trovare delle alternative alla classica crema pasticcera):

Teddy Bear 1st

Teddy Bear with heart

Teddy Bear with balloon




La Rainbow Cake coi Brawl Stars (Frank, El Primo e Crow)

Eccovi la mia primissima torta arcobaleno su layers separati. Precedentemente avevo realizzato una rainbow cake “all in one pan”, e cioè versando i sei impasti colorati uno sopra l’altro, nella stessa teglia per l’appunto.

Questo dolce che sto per presentarvi è un’altra grandiosa idea per una torta a tema. Questa volta è dedicata ai personaggi di Brawl Stars, un videogioco d’azione freemium multigiocatore pubblicato da Supercell nel 2018 per iOS e Android.

Dominano la scena tre dei personaggi del gioco scelti dal piccolo Edoardo e che sono: Crow al centro, Frank a sinistra e El Primo alla destra. Tutti realizzati in pasta di zucchero.

La caratteristica principali della torta sono come accennavo prima i vari layers. Consiglio vivamente di non utilizzare la base pan di spagna per questo tipo di torta. Suggerisco invece l’utilizzo del classico impasto sponge all’americana o della Madeira (cioè con la presenza del burro). L’impasto è stato suddiviso in 6 porzioni e ad ognuno è stato assegnato un colore, per creare l’effetto arcobaleno.

I colori sono i seguenti e nell’ordine di distribuzione:

  • giallo (top)
  • arancione
  • rosso
  • verde
  • azzurro
  • viola (base)

Ovviamente i colori dell’arcobaleno sono molti di più ma nel caso della pasticceria si tende a semplificare soprattutto per una questione pratica. Il tipo di impasto e la brillantezza dei colori fanno la loro parte nel creare quell’effetto ottico che stupisce al momento del taglio della torta.

Un’altro fondamentale consiglio che posso darvi è l’utilizzo dei coloranti alimentari a pasta o gel, che risultano più concentrati.

Approposito ricordatevi che per questa torta avrete bisogno di 6 tortiere dello stesso diametro. Nel mio caso ho utilizzato quelle presenti nella confezione della torta a scacchiera (diametro 20 cm).

Immagine correlata

Ingredienti per la Rainbow Cake:

  • 6 uova intere (non fredde)
  • 500 gr di burro ammorbidito
  • 500 gr di zucchero extra-fine (non a velo!)
  • 500 gr di farina 00
  • 120 ml di latte (da dividere in 6 parti uguali quindi da 20 ml)
  • 2 cucchiaini di lievito per dolci
  • 1 cucchiaino e mezzo di aroma estratto vaniglia
  • 1 cucchiaino di sale fino
  • coloranti alimentati in pasta o gel (giallo, arancione, rosso, verde, blu, viola)

Preparazione della Rainbow Cake:

La prima operazione fondamentale da fare è dividere il latte in sei ciotole (quindi 20 ml in ognuna). Aggiungete il colorante ad ognuno delle ciotole e mescolateli per bene. Non devono rimanere pezzi visibili di pasta colorante. Mettete da parte.

In una planetaria con gancio a foglia lavorate il burro con lo zucchero e la vaniglia fino a renderlo spumoso.

In una ciotola a parte sbattete leggermente le uova con una forchetta ed incorporateli al composto di burro e zucchero poco per volta e a velocità bassa. Aumentate la velocità fino ad ottenere un composto omogeneo e cremoso.

In un’altra ciotola setacciate la farina con il lievito ed incorporateci il sale per ultimo.

Riazionate la planetaria a velocità bassa ed incorporate poco per volta la miscela di farina lievito e sale aiutandovi con un cucchiaio. Continuate a lavorarlo per 2 minuti a velocità media.

Pesate il vostro impasto. Dividetelo in 6 parti uguali e versate ogni parte nella ciotola di un colore. Con un cucchiaio mescolate il composto cercando di far assorbire tutto il latte e il colorante.

Imburrate ed infarinate le sei teglie e distribuiteci il composto in ognuna di esse. Livellate quanto possibile.

Se avete, come nel mio caso, un forno casalingo dalle dimensioni standard potete infornarne due alla volta (quindi tre infornate in tot). La cottura dev’essere effettuata a 200° C per circa 10-12 minuti. Controllate comunque se la pasta è cotta utilizzando uno stuzzicadente.

Una volta cotte tutte e sei le torte lasciatele raffreddare completamente prima di estrarle.

Realizzazione della Rainbow Cake e decorazione:

Partite dal layer più basso, il viola. Bagnatelo leggermente (per le varie bagne vedere QUI) e distribuiteci sopra la vostra farcitura spalmandola con una spatola (non esagerate in spessore). Per la farcitura consiglio qualcosa di bianco il ché valorizzerà l’effetto rainbow (per esempio una Chantilly oppure una Ganache al cioccolato bianco).

Metteteci sopra il secondo strato (layer), il blu. Procedete nello stesso modo, bagnatelo e farcitelo e così per tutti gli altri strati rimanenti (verde, rosso, arancione e giallo).

Ricoprite l’intera torta con la crema al burro. Io consiglio la versione all’italiana (per la ricetta cliccare QUI). Livellate bene lungo tutto il bordo torta e in superficie. Ponete la torta a riposare 1 ora in frigorifero.

Trascorsa l’ora riprendete la torta e rivestitela con la pasta di zucchero sottile. Nel mio caso specifico a tema Brawl Stars ho realizzato un prato con alcune montagne in lontananza, dei sassi e dei piccoli cactus. Ho posizionato infine i miei tre personaggi in pdz ed applicato le scritte sulla parete della torta.

La torta è così conclusa. Se la tenene in frigorifero consiglio di toglierla almeno mezz’ora prima di servirla.

Alla prossima strepitosa idea.
Charles




Torta Dragon Trainer (by Charles)

Un’altra fantasmagorica idea per una torta a tema. Questa volta è ispirata al film d’animazione “Dragon Trainer” (How to Train Your Dragon). I personaggi principali realizzati in pasta di zucchero sono: Sdentato e Light Fury.

La torta è realizzata in pan di spagna e farcita con la crema chantilly e crema al cioccolato fondente. La bagna è analcolica (al latte e vaniglia).

Per realizzare la decorazione:

Bisogna per prima cosa impastare la pasta di zucchero bianca con un pò di quella nera e realizzare così una pasta marmorizzata. Si stende sottile e si ricopre l’intera torta. Con altre tonalità di grigio, marrone e bianco si realizzano i sassi che andranno distribuiti con una certa logica. Con della pasta marrone si realizzano le radici pendenti. Con della pasta verde scuro create le piccole piantine.

Al centro cospargete la superficie (ma non tutta) con del piping gel aiutandovi con un pennello da cucina e versateci della farina di nocciole. Distribuitela per bene aiutandovi con un cucchiaino.

Posizionate al centro i due dragons.

Con della ghiaccia reale di color verde ed un beccuccio forato per l’effetto erba create un pò di vegetazione.

🙂




Torta con Scarpetta e Trucchi (v.3)

Eccovi un’altra strepitosa versione della torta con scarpetta e trucchi. Un’idea tutta al femminile, con la versione marmo rosa.

Per realizzarla vi occorrono:




La Torta delle 12 Rose di Bahá’u’lláh

Ho avuto il piacere di realizzare questa stupenda torta in occasione di un ritrovo Bahai, in uno dei tanti bei parchi milanesi immersi nella Natura.

E’ una torta ispirata al Riḍván, in arabo: رضوان‎, è una festa bahai di dodici giorni che commemora la rivelazione che Bahá’u’lláh, il fondatore della religione bahai, che fece nel Giardino di Ridván di essere Colui che Dio renderà manifesto, la figura messianica il cui avvento era stato profetizzato dal Báb.
Inizia al tramonto di ogni 20 Aprile e termina al tramonto di ogni 2 Maggio.
Il primo, il nono e il dodicesimo giorno (da qui l’ispirazione alle 12 rose). Ridván, che significa “paradiso” prende il nome dal Giardino di Ridván, nei dintorni di Bagdad dove Bahá’u’lláh rimase per dodici giorni prima d’intraprendere il viaggio per Costantinopoli.
Bahá’u’lláh nel primo giorno passato nel giardino annunciò l’abrogazione delle guerre di religione e che non ci sarebbe stata un’altra Manifestazione di Dio per altri mille anni.

Per realizzarla vi occorono:




La Torta Exodus

Questa torta è stata realizzata in occasione dell’esodo di alcuni cari colleghi. La torta viene rappresentata come una sorta di vacanza, di distacco e di completo relax. Un augurio originale per segnare il momento tanto atteso di dipartita dalla routine lavorativa.

La torta è caratterizzata da una sorta di spiaggetta, con un ombrellone a forma di anguria ed un sedia a sdraio. Infine un orologio con le lancette che puntano sulla parola “esodo” e tenuto fermo dal busto dell’ombrellone stesso. Per realizzare la spiaggia ho utilizzato della farina di nocciole mentre per ricreare il mare ho utilizzato il “piping gel” colorandolo con diverse gradazioni di blu.
Infine la farcitura è con crema chantilly e gocce di cioccolato fondente.

Per realizzarla vi occorrono: