Torta con Scarpetta e Trucchi (v.3)

Eccovi un’altra strepitosa versione della torta con scarpetta e trucchi. Un’idea tutta al femminile, con la versione marmo rosa.

Per realizzarla vi occorrono:




La Torta delle 12 Rose di Bahá’u’lláh

Ho avuto il piacere di realizzare questa stupenda torta in occasione di un ritrovo Bahai, in uno dei tanti bei parchi milanesi immersi nella Natura.

E’ una torta ispirata al Riḍván, in arabo: رضوان‎, è una festa bahai di dodici giorni che commemora la rivelazione che Bahá’u’lláh, il fondatore della religione bahai, che fece nel Giardino di Ridván di essere Colui che Dio renderà manifesto, la figura messianica il cui avvento era stato profetizzato dal Báb.
Inizia al tramonto di ogni 20 Aprile e termina al tramonto di ogni 2 Maggio.
Il primo, il nono e il dodicesimo giorno (da qui l’ispirazione alle 12 rose). Ridván, che significa “paradiso” prende il nome dal Giardino di Ridván, nei dintorni di Bagdad dove Bahá’u’lláh rimase per dodici giorni prima d’intraprendere il viaggio per Costantinopoli.
Bahá’u’lláh nel primo giorno passato nel giardino annunciò l’abrogazione delle guerre di religione e che non ci sarebbe stata un’altra Manifestazione di Dio per altri mille anni.

Per realizzarla vi occorono:




La Torta Exodus

Questa torta è stata realizzata in occasione dell’esodo di alcuni cari colleghi. La torta viene rappresentata come una sorta di vacanza, di distacco e di completo relax. Un augurio originale per segnare il momento tanto atteso di dipartita dalla routine lavorativa.

La torta è caratterizzata da una sorta di spiaggetta, con un ombrellone a forma di anguria ed un sedia a sdraio. Infine un orologio con le lancette che puntano sulla parola “esodo” e tenuto fermo dal busto dell’ombrellone stesso. Per realizzare la spiaggia ho utilizzato della farina di nocciole mentre per ricreare il mare ho utilizzato il “piping gel” colorandolo con diverse gradazioni di blu.
Infine la farcitura è con crema chantilly e gocce di cioccolato fondente.

Per realizzarla vi occorrono:




Torta Prima Comunione Edoardo

In occasione della Comunione del piccolo Edoardo ho realizzato una torta ornata da elementi che rappresentano la sacralità di questo evento. La torta viene rappresentata con piccole pagnotte di pane (baguette e rosette), grappoli d’uva e spighe di grano. In cima alla torta la scelta di inserire una rosetta (o michetta) “vera” non è casuale. La scelta è stata dettata dall’idea di rappresentare la purezza e la leggerezza come qualità intrinseche nell’animo umano.

Il pane e il vino

Il pane e il vino rappresentano l’alimento base della maggior parte delle culture del mondo: sono i primi cibi preparati dall’umanità, il frutto del suo lavoro nei campi. Coltivare e mietere il grano, oppure curare le viti sono attività umane antiche come l’uomo stesso e rappresentano simbolicamente la vita tratta dalla terra e il cibo in generale. Offrendo il pane a Dio, lo si ringrazia per ciò che può nutrire l’uomo. Allo stesso modo il vino, con il suo colore rosso richiama il sangue e quindi l’idea di sacrificio: quello compiuto da Gesù per salvare l’umanità. Durante la celebrazione della messa, il pane e il vino vengono portati all’altare nell’offertorio: il sacerdote accetta l’offerta e la consacra a Dio per l’Eucarestia. Nella prima comunione, sono i bambini stessi a portare il pane e il vino all’altare, come simbolo del rito che si preparano a vivere. Questo è il motivo per cui il calice e la spiga di grano (oppure la pagnotta) sono tradizionalmente considerati come tipiche immagini della prima comunione.

Per realizzarla vi occorrono:




Torta Candy con Betty Boop

Una torta per un compleanno unico e super goloso. Difatti la torta è interamente rivestita da caramelle di diverso tipo e confetti. La farcitura invece è data da una squisita e leggera crema chantilly di due colori: rosa e azzurro pastello. Alla crema chantilly sono state aggiunte le gocce di cioccolato fondente. Per concludere Betty Boop al centro e tenuta dalla ghiaccia reale.

Per realizzarla vi occorrono:

  1. Pan di spagna
  2. Crema chantilly
  3. Ghiaccia reale
  4. Bagna analcolica (al latte e vaniglia)
  5. Crema al burro per la copertura
  6. caramelle e confetti




Torta Frozen con Elsa e Olaf

Una torta dedicata al cartone Frozen ed al periodo che lo rappresenta, l’Inverno. Soffice pan di spagna farcito con della golosissima crema al cioccolato e gocce di cioccolato fondente. Il pan di spagna è bagnato con latte e vaniglia. La torta è ricoperta interamente con la crema al burro e rivestita con la pasta di zucchero bianca ed azzurro tenue, creando così leggere sfumature. L’effetto neve lungo il bordo torta è realizzato utilizzando della ghiaccia reale. Infine i personaggi di Elsa e Olaf conquistano la scena centrale.

Per realizzarla vi occorrono: