image_pdfimage_print

E’ il periodo di Carnevale e cosa non può mancare a tal proposito? Le famose Chiacchiere, un nome che cambia a seconda della Regione, e di fatti abbiamo nomi diversi per esempio le chiamano bugie, le frappe, i cenci, le frappole, le frittole, ecc.
È un dolce che ha origine nella Roma antica. Le chiacchiere possono essere anche napoletane e il loro nome deriva dalla regina Margherita di Savoia che “volle chiacchierare” ma ad un certo punto, le venne fame e chiamò il cuoco Raffaele Esposito per farsi fare un dolce che lui chiamò per l’appunto le “chiacchiere”. 🙂

Farle in casa non è stato facile e richiede molta pazienza e dedizione. Non tanto per l’impasto che di per sé non è poi così difficile ma per il tempo da dedicare, dalla stiratura della pasta, al taglio, alla frittura ed infine all’infornatura. In passato sono state testate diverse ricette per arrivare a questa scoperta per caso e della quale siamo rimasti davvero entusiasti.

Ingredienti:

  • 450 gr di farina 00
  • 80 gr di zucchero semolato fine
  • 2 uova
  • 50 gr di acqua tiepida
  • 45 ml di grappa
  • 1 cucchiaio di Marsala
  • 50 gr di burro (oppure potete usare lo strutto)
  • una bustina di vanillina
  • un pizzico di sale fino
  • un cucchiaino di bicarbonato
  • un cucchiaino di lievito per dolci
  • olio di arachidi per friggere (1 lt)
  • zucchero a velo vaniglinato per decorare

Preparazione:

In una planetaria con il gancio frusta montate lo zucchero con le uova fino ad ottenere un composto spumoso. Aggiungete il burro (o lo strutto) fuso e a filo, poi l’acqua e il pizzico di sale. Continuate a montare ma a velocità media per 1 minuto.

Utilizzando adesso il gancio a foglia aggiungete al composto la grappa e il Marsala poi la vanillina ed infine un poco per volta la farina setacciata con il lievito e il bicarbonato.

Chiacchiere1

Trasferite il composto sulla spianatoia e lavoratelo a mano finchè non diventa ben sodo. Formate una palla e lasciatela riposare per circa 15 minuti coperta da un canovaccio pulito.

Chiacchiere2 Chiacchiere9

Nel frattempo potete iniziare a riscaldare l’olio in una padella o wok capiente e abbastanza alta da evitare schizzi e lasciare che le chiacchiere galleggino.

Riprendete la pasta e dividetela in diversi panetti. Iniziate con un panello alla volta stendendo la pasta con un mattarello per poi passarla nella sfogliatrice più volte per cercare di ottenere una sfoglia quanto sottile possibile (misure della sfogliatrice: punti 4 e 5).

Chiacchiere4

Friggete le chiacchiere in olio bollente girandole in continuazione in quanto cuociono molto velocemente. Appena vedete che hanno preso colore scolatele ed adagiatele in una teglia in alluminio con sotto carta assorbente per fritture. Il passaggio successivo è quello di metterle nel forno preriscaldato a 150° per circa 5 minuti.

Chiacchiere5Chiacchiere6 Chiacchiere7

Nel frattempo iniziate con altre chiacchiere. E’ un lavoro continuo e ripetitivo ma vi garantisco che le vostre chiacchiere saranno un successone. Quando si saranno raffreddate completamente potrete cospargerle con lo zucchero a velo vaniglinato.

Chiacchiere8

Le Chiacchiere Charles

Buon Carnevale a tutti!
da Charles & Luca